Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

PH Fattoria - Cu.Bo 3-4

Scritto da Administrator Il . Inserito in Partite

PH-Cubo 3-4Una tripletta di "Killer" Giudiceandrea assieme a un Super Finotti che neutralizza due (2) rigori e condita da un'ottima prestazione di tutta la squadra scesa in campo a dispetto delle innumerevoli assenze con la garra giusta, regalano la prima vittoria del nuovo anno a Mister Baldini nella tana del PH.


Serata artica in questo anticipo della 14esima giornata di campionato che vede il Cu.Bo Calcio ospite del PH Fattoria sul campo del Pilastro ridotto in condizioni al limite della precarietà dopo le pioggie di inizio settimana.
Pre gara a dir poco movimentato e "complicato" per Mister Baldini trovatosi con gli uomini ancora più contati rispetto alle non molte presenze di qualche giorno prima con il PdC. Notizie di defezioni che continuano a giungere sul cellulare come se non ci fosse un domani. Alla fine, grazie soprattutto allo spirito di sacrificio di tutti, il conteggio dice tredici (+1 per onor di firma) e una non difficile scelta dei giocatori da mandare in campo:

Finotti, Sineri, Cicognani, Melis, Marchesini, Alessandrini, Musiani, Falasca, Fuligni, Abubakar, Giudiceandrea

Dall'altra parte overbooking con annunciata presenza di tutti i big "doppiotesserati" presenti all'appello della terna arbitrale capitanata dal Sig.Dervishi.
Completo blu per i padroni di casa, rispondono i Cubisti in versione oro e nero.
Prima del march, l'imperativo è uno solo: "iniziare cauti e coperti". Ordine eseguito alla lettera dalla truppa Baldiniana, nemmeno il tempo di bere un Caffè Borghetti che dopo trenta (30) secondi si è già sotto 1-0: Corner battuto sulla sinistra, palla che sorvola tutta l'area e attaccante libero di colpire di testa e segnare da una distanza di non più di mezzo metro. Baldini immobile come una statua di sale rispolvera mentalmente il nome di tutti i Santi e Beati da Diocleziano ai giorni d'oggi.
Ok, falsa partenza, stavamo scherzando. Si ricomincia quindi come se nulla fosse accaduto con gli ordini di scuderia messi in ghiaccio e testa bassa per cercare il pari che giunge quasi immediato, traversone dalla destra, Falasca in area prolunga di testa, la sfera colpisce un difensore e, beffarda, rotola in fondo al sacco per l'incredulità e la commozione della panchina Cubista che una volta tanto vedono il volto della Dea Bendata anzichè sempre il suo fondoschiena.
1-1 e Baldini inizia a sghiacciare un mignolo.

Passano pochi minuti che addirittura la situazione si capovolge, ancora Falasca dalla sinistra converge e lascia partire un cross per Giudiceandrea che la mette nel sette. 1-2 e Baldini inizia lentamente a respirare e a battere le palpebre.

I Cubisti sono in piena trance agonistica quasi come se il gol a freddo li avesse risvegliati o più probabilmente sgombrato la mente; minuto 20 azione solitaria di Alessandrini in pieno stile Superball che travolge avversari come fossero birilli scodellando un pallone in profondità che ancora Giudiceandrea di destro deposita in rete per l'1-3 biancorosso. Ultras in visibilio e Baldini riprende colore e riconosce i suoi cari. PH Cubo ultras
Raggiunto il doppio vantaggio i biancorossi staccano leggermente la spina ma in un match dove gli attacchi vanno il doppio delle difese il rischio di venire riagganciati è molto alto e così, nel giro di un paio di giri di lancette il PH rialza la testa grazie a una sassata da fuori area del n.7 che piega letteralmente le mani a Finotti per il 2-3.

Nemmeno il tempo di proclamare attenzione che per un fallo in mischia l'arbitro assegna il penalty, sul dischetto va il numero 9 che si fa ipnotizzare dal ciuffo di Finotti con il risultato che resta invariato prima del meritato The dell'intervallo.

La ripresa vede girandola di cambi dalla parte dei padroni di casa, ovviamente nessuno per gli ospiti. Dopo pochi minuti, grazie a una accelerazione di Abubakar che salta due uomini e viene atterrato in area Giudiceandrea va sul dischetto per vendicarsi dell'errore dagli 11 metri di pochi giorni prima e questa volta freddamente segna per il 2-4 e pallone in tasca.

La gara prosegue frizzante con occasioni da una parte e dall'altra ma i cambi apportati dal PH e l'impossibilità di disporre di energie fresche dall'altra parte della barricata, permettono ai giocatori di casa di spingere alla disperata sull'acceleratore mentre i Cubisti stoicamente stringono i denti e si sacrificano tutti a difesa della propria porta; minuto 35 bella azione del terzino del PH sulla sinistra che scodella un traversone tagliato a trovare un uomo in mezzo all'area pronto ad insaccare di prima intenzione per il 3-4 e con ancora una manciata di minuti da giocare e schemi impazziti, la sensazione è che tutto può succedere e così accade che gli stremati eroi biancorossi si vedano fischiare un altro rigore contro al quarto minuto di recupero per un fantomatico mani di Marchesini. Le polemiche però vengono smorzate sul nascere da Finotti in versione +6 al Fantacalcio che battezza il secondo tiro dal dischetto e devìa in corner sul triplice fischio di chiusura.

Vittoria di altri tempi arrivata in condizioni menomate ma proprio per questo ancor più goduta con la consapevolezza di avere un gruppo di uomini con le palle e che tutti possono fare la propria parte. Un applauso a tutti dal primo all'ultimo. #ORGOGLIOSAMENTEAMATORI

Migliore in campo: Giudiceandrea, Finotti, Alessandrini

 

mister intervistaI ragazzi sono stati incredibil ,e posso solo fare i complimenti per questa bella vittoria. Tutti hanno giocato bene, soprattutto sofferto e superato le difficoltà che abbiamo incontrato nell'arco degli 80 e passa minuti. Trovarsi in svantaggio dopo 30 secondi dall'inizio della partita avrebbe tramortito chiunque ed invece con grande ordine, determinazione e senza scomporsi, la squadra ha avuto una grande reazione ed ha ribaltato il risultato già prima dell'intervallo. Dopo il nostro quarto gol pensavo e speravo che la partita fosse chiusa ed invece ancora un colpo di coda del PH, con il 4 a 3, che ha regalato un finale al cardiopalma (rigore parato di Finotti) e con il rischio di far saltare le coronarie mie e di tutta la panchina. Ringrazio sempre i nostri grandissimi Ultras che ci hanno incitato e sostenuto dal primo all'ultimo minuto. La nota, forse un pò stonata, è quella del reparto difensivo che nelle ultime due gare ha incassato 6 reti e dopo aver fatto un girone di andata dove siamo stati una delle migliori retroguardie, cominciamo a subirne un po troppi per i miei gusti. Solitamente non faccio complimenti ai singoli ma questa sera credo che tutti noi dobbiamo ringraziare il nostro numero 1 Marco Finotti che ha parato 2 rigori, soprattutto il secondo a pochi minuti dal fischio finale e il nostro bomber Alberto Giudiceandrea che ha firmato una tripletta. Ancora una volta a ranghi ridotti abbiamo dato dimostrazione di non arrenderci e di superare anche i momenti critici. Ma come già detto,tutti hanno giocato al massimo delle proprie possibilità, uscendo dal campo stremati, ed è questo che voglio sempre. UNITI SI VINCE!!!


UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets