Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Ponte Ronca - Cu.Bo 0-3

Scritto da Administrator Il . Inserito in Partite

PonteRonca-Cubo 0-3Nell'andata dei play-out buona prestazione per i ragazzi di Mister Baldini che si impongono con un rotondo 0-3 in casa del Ponte Ronca grazie ai gol di Collina, Marchi e Melis, aggiudicandosi così il "primo tempo" di una sfida che, ricordiamolo, si gioca nell'arco dei 180 minuti. #ancorauna

...e vennero così i playout, altro campionato, altre sensazioni, altra voglia, altra gloria, dove si gioca solamente per mantenere la categoria, dove un passo falso e rischi concretamente di buttare nel cesso 9 mesi di fatiche, dove si accavallano impegni, tornei, mojito e acido lattico, dove si preme il bottone reset e si inizia a pedalare cercando di non pensare ai playoff "moralmente" raggiunti e sfuggiti per una regola baggiana (dicono in molti) o sfuggiti per una boiata a 5 minuti dalla fine (rispondono altri), comunque passati, comunque probabilmente meritati, forse immeritati, ma comunque pensieri per l'anno prossimo, eventualmente.

In un insolito martedì di maggio la truppa Cubista raggiunge alla spicciolata il campo di Bazzano, sede del match a differenza di quello comunicato ufficialmente (ringraziamo la dirigenza del Ponte Ronca per averci avvisato tramite sms altrimenti avremmo disputato due gare su due campi differenti), campo che evoca ricordi di epiche sfide a quei pochi vecchi Cubisti che si reggono ancora in piedi; ore 20:30 mancano ancora un paio di macchine in arrivo direttamente da Marina di Ravenna ma alle 20:45 tutti cambiati in attesa poi dell'arbitro anche lui imbottigliato nel traffico bolognese. Per l'occasione Mister Baldini in versione "zen" deve fare la conta degli indisponibili di varia natura, ciò nonostante la disponibilità è ampia da parte di tutti e si riesce ad avere una panchina di 6 elementi oltre i seguenti unidici scelti:

Finotti, Pentimone, Melis, Cicognani, Scarfò, Musiani, Ventura, Falasca, Fuligni, Marchi, Collina

Divisa bianca per i padroni di casa, completo estivo biancorosso per gli ospiti e iniziano le ostilità col Ponte Ronca sul dischetto.

Le prime battute vedono i locali preferire la battuta lunga alla ricerca dei propri avanti, la linea a 4 Cubista fatica a prendere le misure affidandosi spesso a chiamate di fuorigioco anche azzeccate ma che con un Direttore di gara non coadiuvato dagli assistenti è gioco alquanto rischioso.

I Cubisti però pungono grazie alla veloce quanto inedita coppia Collina-Marchi che creano subito grattacapi alla più lenta difesa di bianco vestita; minuto 13 e la gara si sblocca, azione solitaria di Collina che ha un altro passo rispetto al diretto marcatore e fulmina il portiere con un tiro sotto le gambe: 0-1 e tutti ad abbracciare la panchina.

Sulle ali dell'entusiasmo da un corss di Falasca ancora Collina impatta di testa magistralmente, forse addirittura troppo bene, e la palla sfiora il montante di destra a portiere battuto.

La gara sembra incanalarsi sui giusti binari quando sull'ennesimo fuorigioco non segnalato il numero 10 si trova davanti a Finotti ma l'azione fortunatamente viene sprecata malamente, un brivido corre lungo la schiena di Mister Baldini qualche giro di lancette dopo quando Scarfò, chiamato in un ruolo di sacrificio non suo (ottima comunque la gara del giovane Calabrese), tenta il clamoroso autogol sventato solamente dalla prontezza di riflessi di Finotti che devìa in corner.

Mutanda da bollo

La gara pare riaperta perchè i biancorossi abbassano il baricentro, il centrocampo soffre il pressing perdendo alcune palle sanguinose ma nel momento di maggior sforzo casalingo per raggiungere il pari ancora Collina serve Marchi che di girata fulmina l'estremo difensore e porta a 2 le lunghezze di distacco.

L'intervallo è tutto dedicato ai richiami sull'attenzione e sul fatto di non abbassare la guardia per non essere ripresi cosa quasi accaduta dell'ultima gara a Ponte Ronca, da annotare un'altra azione pericolosa dei locali sempre sul filo dell'offside sventata da Finotti che sornione blocca a terra in tuffo seguito dalla girandola di cambi e modifiche modulo in vista della gara di ritorno. La spinta disperata del Ponte Ronca si affievolisce e al minuto 25 Marchi riceve da Musiani e da buona posizione calcia alto, poi è il turno di De Biase appena entrato colpire di testa sfiorando la traversa prima del definitivo 0-3 targato Melis salito su calcio d'angolo a cercar gloria.

Nemmeno il tempo di gioire che già si ritorna in campo per il ritorno, augurandoci che sia l'ultima gara ufficiale della stagione.

Che dire: benissimo il risultato, l'obbiettivo era quello di cercare di fare il miglior punteggio già dalla gara di andata e la squadra ci è riuscita, ma ora ci sono ancora 80 minuti da giocare, da onorare e da vincere. Soltanto dopo il triplice fischio potremmo smettere di correre e di lottare, non prima.

Migliore in campo: Collina, Falasca

 

mister intervistaPenso sia un risultato giusto anche se non abbiamo giocato benissimo, alcuni ragazzi un pochino frenetici e nervosi ma a loro giustificazione forse l'importanza della posta in palio e la volontà di chiudere subito il discorso salvezza. Discretamente bene il primo tempo in fase offensiva, qualche rischio di troppo dietro, causa qualche fuorigioco non fischiato e qualche disattenzione dove abbiamo corso qualche pericolo sventato però davvero bene dal nostro numero uno. Nel secondo tempo siamo stati più disordinati, complici anche i cambi di posizione di alcuni uomini e di modulo che ho effettuato. Ora non dobbiamo commettere l'errore di pensare di aver raggiunto l'obbiettivo, abbiamo ancora la partita di ritorno e sicuramente il Ponte Ronca non sarà arrendevole e darà tutto per cercare di ribaltare il risultato negativo. Non è ancora il tempo di festeggiare!

UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets